Liberalizzazione del mercato delle TLC – Nuovo orizzonte per i WISP

Il Ministero dello Sviluppo Economico con la legge 115/15 del 29 Luglio 2015 (entrata in vigore del provvedimento: 18/08/2015) ha modificato l’allegato 10 del Codice delle Comunicazioni.
Questa modifica apre anche ai piccoli operatori del wireless – massimo 50 mila clienti – la possibilità di utilizzare frequenze licenziate per la realizzazione di reti di trasporto a costi annuali accessibili. La misura, pensata contro il digital divide banda larga, bilancia la scelta adottata dallo stesso Ministero sullo stop all’utilizzo “indiscriminato” delle frequenze intorno ai 17GHz che proibirà ai produttori di immettere nuovi prodotti a partire dal prossimo 23 Giugno e che determina lo spegnimento di ogni apparato dal 1 gennaio 2020.

Nota 234 – Decreto 27 maggio 2015 :

L’immissione sul mercato di apparecchiature a corto raggio per la trasmissione dati a larga banda ad alta velocità (WAS/RLANs) operanti nella banda 17,1-17,3 GHz è consentita fino ad un anno dalla pubblicazione del presente decreto. L’impiego di tali apparecchiature è consentito fino al 31.12.2019.
Tali applicazioni rientrano nel regime di “libero uso” ai sensi dell’art. 105, comma 1, lettera b) del decreto legislativo 1° agosto 2003 n. 259 e successive modifiche recante il Codice delle comunicazioni elettroniche.

Documento con le Note dal sito del Ministero Sviluppo Economico clicca qui.

Decreto dal sito della Gazzetta Ufficiale clicca qui.

Vayu, che annovera tra i suoi servizi anche il supporto burocratico e progettuale, è in grado di supportare tutte le richieste degli operatori anche grazie alla collaborazione con studi legali e di progettazione.